RSS

Il Baka su Melt-a-Plot

15 Set

Ebbene sì, ci sono caduto anch’io.

Non poteva mancare questa citazione

Non poteva mancare questa citazione

Per chi non lo sapesse, Melt-a-Plot è una bizzarra creatura della Rai che si nutre della linfa vitale degli scrittori in erba. Si tratta, in sostanza, di un progetto a contribuzione libera in cui tutti, partendo da spunti comuni, possono inserire i propri contenuti a colpi di 140 caratteri alla volta. Il risultato sono storie ramificate a volte piuttosto bizzarre. Un buon 90% è schifosino, ma c’è anche qualcosa che va oltre la banalità.

Per chi fosse interessato alle mie schifezze, questo è il mio profilo su Melt-a-Plot. Così sapete anche i miei veri nome e cognome e potete stalkerarmi, se vi va.

Come? Che fine ho fatto? Beh, sono ancora vivo, a meno che a scrivere non sia il mio gemello malvagio (ora mi vengono le crisi di identità). Sono stato occupato a scrivere improbabili racconti in inglese sperando nella pubblicazione, a tradurre, a correggere bozze e a giocare un po’ al PC. Ho trascurato il blog perché 1) non paga e 2) richiede più impegno che videogiocare. Brutta cosa, lo so. Per farmi perdonare, magari farò qualche articolo. Sì, lo so, ho già detto in passato che avrei ripreso e poi ho fatto poco o niente. Ma è questo il bello dell’essere un blogger amatoriale: posso dire quello che voglio e non ci perdo nulla a non mantenere le promesse. Un po’ come fare il politico, ma con meno procedimenti a carico.

Vi lascio (per il momento, si spera) con la mia ossessione più recente: 7734 dei Sabaton.

 

Annunci
 
2 commenti

Pubblicato da su 15/09/2013 in Roba che scrivo, Slice of life

 

Tag: , , ,

2 risposte a “Il Baka su Melt-a-Plot

  1. ladysteamdoll

    16/09/2013 at 9:47 am

    Queste iniziative televisive sugli scrittori mi lasciano vagamente perplessa. Pare che ultimamente ce ne siano in cantiere un bel po’, evidentemente hanno capito quale filone sfruttare.
    Baka… ti auguro il meglio, la blogosfera è un po’ moscia di suo ultimamente, non credo che ti perdi poi granché.
    Un bacio meccanico.

     
    • bakakura

      16/09/2013 at 11:12 am

      Ti dirò, bambolotta, che anch’io vedo progetti del genere soprattutto come un passatempo; magari dal lato degli organizzatori c’è buona volontà, ma la natura e la realizzazione di queste iniziative sono sempre un po’ traballanti. Ciò detto, Melt-a-Plot è comunque migliore dei concorsi-truffa che servono solo a rimpinguare le casse degli enti e degli editori che li organizzano; almeno qui non si sprecano soldi e nemmeno troppo tempo, dato che i contributi da scrivere sono di 140 caratteri ciascuno.

      Anche io ho notato poca attività negli altri blog, negli ultimi mesi; è una cosa che tende ad andare a periodi e ha coinvolgere più o meno tutti, ho notato. Almeno tu hai ripreso a postare. Sono contento. :-)

      Però metti un po’ d’olio su quelle labbra, altrimenti mi scartavetri la faccia u.u

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: