RSS

[Rant] Skyrim mi ha rotto

04 Gen

Me lo ritrovo ovunque: Facebook, altri blog, siti web. Tutti sembrano giocare a Skyrim (al secolo The Elder Scrolls V) e ne parlano come se fosse un gioco avveniristico, entusiasmante, di ampio respiro. Mi ricordano gli Applefan per il modo in cui sono pronti a lodare in maniera sperticata qualcosa che non solo non vale il loro denaro, ma è pure una gran presa in giro da parte di chi lo produce.

Personalmente, dopo averlo provato posso dire che Skyrim è il gioco più brutto del 2011 (o perlomeno il più deludente), nonché uno dei peggiori che mi sia mai capitato di giocare. Ecco perché.

Motivo 1: È Oblivion impoverito

Ai tempi di Oblivion (al secolo The Elder Scrolls IV) il personaggio aveva diverse statistiche (otto), 21 abilità con relative perk (che si prendevano aumentando l’abilità e non passando di livello) e un segno zodiacale che gli conferiva bonus particolari. Se eravate maghi, c’era addirittura la possibilità di costruire da sé i propri incantesimi, determinandone effetto, gittata, area, costo… Bellissimo.

Cosa è rimasto di tutto questo in Skyrim? Quasi nulla. Il personaggio ha solo le risorse (vita, “magika” e stamina) e le abilità (18), più le perk che prende a ogni livello (carino, ma sembra di giocare a Fallout e in più si livella semplicemente alzando le skill e le perk si possono prendere a volontà, indipendentemente dalle skill alzate). Al posto dei segni zodiacali ci sono dei menhir sparsi per il mondo che fanno aumentare le skill di un certo tipo più in fretta, i cui buff si possono sostituire a piacere. È stata eliminata la possibilità di personalizzare gli incantesimi. Insomma, sono stati tolti un sacco di elementi per semplificare il gameplay; in alcuni casi il cambiamento ha senso (non bisogna progettare complessi piani di ottimizzazione delle statistiche), ma in generale mi sembra che i programmatori siano voluti venire incontro a un’attitudine casual che non mi sconfinfera più di tanto.

Motivo 2: La grafica è penosa

Ecco uno screenshot del gioco in qualità Alta:

Notare la distanza fra personaggio e pilone

Le texture sono ridicole, a livello di un gioco uscito anni fa, in particolare quelle ambientali; personaggi e mostri sono ancora ancora decenti. Per contrasto, ecco uno screenshot di Fallout 3 (uscito nel 2008):

Notare le texture dell'arma

Levate la luce dalle mani e vedrete che sono praticamente identiche. Il terreno è persino meglio nel gioco più vecchio! Eppure Skyrim riesce a essere più pesante: sul mio PC, Fallout 3 gira a 60 fps fissi, mentre Skyrim sta fra i 40 e i 50. E lo vendono a 50 euro. Che porcheria.

Motivo 3: Le quest fanno schifo

In quindici livelli di gioco, non ho mai trovato una quest che divergesse da uno di questi due modelli:

A) vai dal punto x al punto y, recupera l’ogetto z, riportalo a x;

B) vai dal punto x al punto y, uccidi il nemico n, torna a x.

Più che il gioco “epico” di cui parlano tutti, Skyrim sembra il gioco dei fattorini: il personaggio (e, per estensione, il giocatore) è un povero idiota costantemente sfruttato dagli altri, le cui azioni non hanno alcun significato. Giocando, ho avuto l’impressione che al mondo e agli abitanti di Skyrim non importasse una ceppa del sottoscritto e che, una volta passato, tutto rimanesse uguale; alla faccia dell’RPG! Ai tempi di Baldur’s Gate (perlomeno del 2, il primo non lo ricordo bene) si poteva diventare conte o arcimago, salvare o dannare l’anima dei propri compagni (ricordate la quest di Anomen?), immergersi in sidequest epiche e viaggiare fra i mondi; in Skyrim si può al massimo ammazzare un altro drago. Magari più avanti il gioco migliora, ma finora è una noia mortale.

L'entusiasmante finale di una quest entusiasmante

Motivo 4: È bilanciato da schifo

In Skyrim, il livello dei dungeon è fisso; questo significa che mostri e boss avranno la stessa forza, indipendentemente da quando ci entrate. Il che può provocare disastri se capitate in un dungeon troppo difficile quando siete ancora di livello basso, anche perché non c’è nessun segnale che vi avverte della cosa e, spesso, la vera difficoltà dei dungeon non è subito evidente. Quando ero di dodicesimo livello, sono incappato nella quest What lies beneath: un dungeon dove, poco prima del bossfight, si arriva a un punto da cui non si può più tornare indietro (in cui naturalmente la mia compagna, Lydia, è rimasta incastrata; vedi il punto 5), dopo il quale ci sono ancora qualche corridoio e una camera sotterranea. Quest’ultima è piena zeppa di Chaunus, mostri che sputano acido e sono discretamente forti in corpo a corpo; assieme a loro c’è il boss, Chaunus Reaper. Costui era più veloce del mio personaggio, sputava un acido che mi corrodeva più in fretta di quanto potessi curarmi con la magia di cura (due scaracchi ed ero morto) e poteva ammazzarmi con un singolo attacco in corpo a corpo. Ho già detto che, a questo punto del dungeon, non si può più tornare indietro? Ho dovuto sfruttare ogni singolo bug dell’IA e del pathfinding, nonché scaricare un bastone magico, per vincere; altrimenti avrei dovuto creare un altro personaggio e ricominciare il gioco da capo. Tutto perché qualche imbecille ha messo un dungeon troppo difficile, senza indicazione alcuna della difficoltà, in un punto dove il giocatore può incapparci in qualunque momento.

Vogliamo parlare poi dei giganti, che girano tranquilli e beati per il mondo e possono uccidere con un sol colpo? Alcuni, con relativi mammut, se ne stanno a pochi minuti a piedi da città densamente popolate… e non succede un bel niente. Ci si aspetterebbe una strage, invece quelli se ne stanno tranquilli e beati a camminare avanti e indietro. I draghi (che a inizio del gioco qualcuno dice essere scomparsi da secoli, ma poi appaiono come funghi) sono penosi, debolissimi, muoiono come niente. Ed è ormai famosa la storia di quel giocatore che ha ucciso senza fatica un principe dei demoni, è uscito dalla grotta ove questi era rinchiuso, ha visto un comunissimo orso ed è fuggito urlando… perché la potenza dei “mostri erranti”, quella sì che scala con il livello del personaggio! Guarda caso, quest’ultimo era uno degli elementi più criticati di Oblivion… e in questo gioco così innovativo, è rimasto.

Motivo 5: Si sono dimenticati IA e pathfinding

Qualunque cosa si muova liberamente (ossia non infesti una locazione fissa, come gran parte dei PNG) è stupida. Sempre. I mostri rimangono bloccati da ostacoli che potrebbero aggirare con facilità (una volta ho battuto un boss salendo dei gradini e facendo due passi a sinistra… lui si è bloccato sotto di me e io gli ho tirato contro di ogni) e i compagni del personaggio principale non sono da meno: più di una volta mi sono trovato a combattere da solo perché quella cretina di Lydia era rimasta ferma chissà dove.

Lydia: non ha un'aria molto intelligente...

Con mostri così stupidi, viene a mancare il senso dello sfida: il giocatore, se vuole essere “onesto”, deve lottare contro la stupidità artificiale per far sì che i mostri possano attaccarlo, mettendo però in questo modo a rischio il proseguimento stesso del gioco! Non si può pretendere che sia  il giocatore a sfidarsi da solo, vivendo un conflitto di interessi di questo genere.

I compagni, poi, sono dei veri fenomeni. Si possono controllare, ma in modo molto rozzo (figuratevi che per farlo bisogna aprire la finestra di dialogo, quindi non si possono dare ordini nel mezzo dell’azione), e la loro stupidità è incredibile: puntualmente, quando ho bisogno che Lydia vada in mischia, lei estrae un arco (anche se non ne ha uno nell’inventario) e si mette tutta allegra a tirare frecce ai nemici che dovrebbe ingaggiare con la spada. Inoltre, come le altre creature, anche loro rimangono spesso bloccati e non riescono a superare ostacoli assolutamente demenziali (incluse, a volte, delle semplici scale). In altre parole, servono solo per lo scopo espresso da Lydia: trasportare i pesi per conto del personaggio, agendo in pratica da secondo inventario.

Motivo 6: Il fuoco amico in un gioco del genere è una boiata

Ebbene sì: in Skyrim c’è il fuoco amico. È possibile danneggiare anche i propri alleati con frecce, incantesimi e persino attacchi in mischia, se non si sta attenti, e se si infligge loro troppo danno, questi si rivolteranno contro di noi. È inutile dire come questo renda giocare certi tipi di personaggio (mago, arciere), che solitamente si affidano ad alleati da corpo a corpo, molto difficile: un minimo errore e il nostro prezioso scudo umano compagno si unirà ai nemici, dimenticando in un lampo il fatto che si fossero picchiati fino a un istante prima per aiutarli nel tentativo di mazzuolarci. Naturalmente, i compagni non hanno la minima idea del fatto che dovrebbero lasciarci la linea di fuoco libera e fanno da scudi umani ai nemici in modo superbo.

Per carità, il fuoco amico è realistico… ma anche fastidioso. E in un gioco in cui si può aprire un menu (il che mette automaticamente in pausa l’azione) e bersi cinquanta pozioni mentre i nemici possono fare nulla, direi che un dettaglio come l’assenza del fuoco amico non avrebbe stravolto l’atmosfera, non vi pare?

Motivo 7: È pieno di cazzate random

Ci sono degli elementi di Skyrim che paiono inseriti solo per dar fastidio. I cavalli? Un modo per far buttare soldi al giocatore: non si può combattere o lanciare incantesimi a cavallo, i compagni non possono salirci (quindi, se vogliamo il loro aiuto, ci tocca aspettarli o andare a piedi… il che nullifica il vantaggio dato dal cavallo!) e, ciliegina sulla torta, se vogliamo tornare in un luogo che abbiamo già visitato basta cliccarci sopra e il viaggio è istantaneo. La maggior parte delle città sono poi raggiungibili in carretto, pagando una tariffa minima. Ergo: l’unica utilità dei cavalli è apparire nei trailer per far sembrare figo il gioco.

Vogliamo parlare delle guardie che tutto vedono e tutto sanno? Se il giocatore commette un furto e viene scoperto, le guardie gli sequestrano tutti gli oggetti che ha rubato nel corso della sua carriera… compresi quelli rubati altrove, magari a mezzo mondo di distanza, che le guardie non potrebbero a rigor di logica riconoscere come rubati! Eppure succede, perché chi ha programmato questa parte del gioco aveva fretta e così ha semplicemente appiccicato l’etichetta “rubato” a tutti gli oggetti altrui presi dal giocatore, col risultato che le guardie se ne appropriano in ogni caso. Bello, eh? Sensato, eh?

Vogliamo poi parlare del dual wielding che non funziona? Equipaggiare due incantesimi o armi è un dramma: se si vuole cambiare combinazione, non basta aprire il menu e dare il comando, bisogna prima equipaggiare un nuovo oggetto in entrambe le mani e poi toglierlo e inserire quelli nuovi. Il perché non si sa. Ah, e naturalmente tutto ciò va fatto utilizzando i bellissimi menu che – non c’è scritto da nessuna parte – sono configurati come se il giocatore usasse il pad per navigarci dentro… e nei quali il mouse a volte funziona, a volte no.

Vogliamo poi parlare del legno che prende fuoco, ma non brucia (non esistendo, in tutto il gioco, un singolo oggetto o elemento del paesaggio distruttibile)? O, viceversa, dei liquidi altamente infiammabili che ogni tanto si trovano sparsi sul pavimento delle caverne? O del fatto che, quando si è ingombrati, non si può correre, ma si può saltare? Che senso ha tutto questo? Nessuno, appunto.

La conclusione

The Elder Scrolls V: Skyrim è un gioco orrendo, che non ho comprato quando era in offerta a 30 euro e non comprerò fino a quando non sarà patchato e sotto i 25 euro. Allo stato attuale delle cose, è una presa per i fondelli: dal gioco mancano delle parti essenziali come l’IA e il bilanciamento. Non è che sono scarsi, è che proprio mancano. Assenti ingiustificati. Ora come ora, Skyrim non può essere considerato un videogioco decente.

Chiudo l'articolo col rebus più orrido mai realizzato sul gioco, perché sì

Annunci
 
53 commenti

Pubblicato da su 04/01/2012 in Rant, Videogiochi

 

Tag: , , , , , , , , , , ,

53 risposte a “[Rant] Skyrim mi ha rotto

  1. Matteo Turini

    04/01/2012 at 9:55 pm

    Sì, ci pensavo pure io.
    Ero partito carichissimo, perché le musiche sono molto belle, alcuni scorci del paesaggio mi piacciono molto (be’, visto che è un gioco fantasy, sarebbe stupido non sfruttare un po’ di creatività), la grafica non è il massimo ma ha qualche elemento davvero carino, però il gioco in sé è veramente noioso e frustrante. Sembra di giocare a Diablo, con la differenza che Diablo era divertente, in multiplayer. Tutte le personalizzazioni, gli amanti, le gilde… Meh, lasciano abbastanza indifferente. Ho smesso di giocarci dopo penso 15 ore e 3 pg.

     
  2. Talesdreamer

    04/01/2012 at 10:08 pm

    Mi hai fatto venire voglia di reinstallare Morrowind, grazie.

     
    • bakakura

      04/01/2012 at 10:09 pm

      Morrowind! Ricordo che ci giocai ai tempi del liceo *_*

       
  3. PlatinumV

    04/01/2012 at 10:25 pm

    TI AMOOOOOOOOOOOOOO!
    Grazie, grazie, grazie e grazie! Io aborro questa serie di giochi e l’ho saltata in pieno (io VOGLIO il party in un gdr, non ci sono santi e la parte più bella di BG2 e compagnia era proprio che, a seconda di chi avevi in gruppo, avevi quest diverse, reazioni diverse, litigi nel gruppo diversi :-P insomma, pareva di viaggiare con persone vere!). Un’unica cosa:
    sì, puntano ai casual perché alla fine il mercato console vende parecchio e stanno adattando il livello. Il risultato sono meccaniche di gioco impoverite, molto “vai e uccidi” (a ‘sto punto mi compravo un fps) e soprattutto, dettagli grafici abbassati, sennò il porting su console non funziona. Come con Crysis 2: i fan hanno dovuto minacciare per ottenere una patch con le DirectX 11! [che mi sono comprata a fare popò di gpu se mi tocca usare le DX9???]
    Domanda per il punto 4: scusa, ma non ti bastava ricaricare un precedente save-game e non entrare in quel dungeon?

    V

     
    • bakakura

      04/01/2012 at 10:27 pm

      Eh, ma io di savegame in tutti i giochi ne tengo al massimo un paio (quello “fisso” e quello su cui salvo prima di compiere azioni potenzialmente suicide)… e prima di entrare nel dungeon non avevo salvataggi. D:

       
      • PlatinumV

        04/01/2012 at 10:38 pm

        Male male malissimo. Come dicono su NWN2 “Salva spesso, salva adesso!”. Avrò qualcosa come 90 save-game :-P
        V

         
        • bakakura

          04/01/2012 at 10:42 pm

          “Salva spesso, salva adesso, salva anche mentre fai se- no, wait…”

           
        • Steamdoll

          08/01/2012 at 4:50 pm

          “Salva presto, salva spesso” in verità Platinum u.u

           
  4. Ewan

    05/01/2012 at 12:48 am

    Avrai ragione su alcune cose, ma su altre si vede che non stai sfruttando al massimo il gioco. Io ho un arciere: in prossimità di un nemico vado in modalità furtiva, indosso l’elmo con arcieria potenziata, colpisco con una fraccia, poi esco dalla modalità furtiva, indosso il cappuccio delle nightingale, equippo le due spade e finisco il nemico. Il tutto senza utilizzare i menù perché ho bindato gli item che mi servono in combattimento.

    Il tutto senza contare che Skyrim, insieme ad Arkham City, è uno dei migliori giochi usciti quest’anno.

     
    • bakakura

      05/01/2012 at 1:18 am

      Ecco, giusto, dimenticavo un motivo per cui Skyrim è brutto: “archery” tradotto con “arceria”. D:

       
  5. Tapiroulant

    05/01/2012 at 9:44 am

    Sono contento di leggere le tue considerazioni, dato che su Skyrim finora avevo sentito un’unanimità di entusiasmo un po’ inquietante. Io non l’ho giocato e penso che comunque non lo giocherò nei prossimi sei mesi, ma diciamo che le tue parole mi hanno fatto ulteriormente scemare la voglia.
    Penso comunque che molti problemi logistici e grafici si risolveranno così come si sono risolti per Oblivion: con le mod amatoriali (pigrizia della Bethesda). Oblivion vanilla era duro da digerire, ma mod come la bellissima OOO (per quanto riguarda le meccaniche di gioco), la Qarl Texture Pack e la Natural Environment (per quanto riguarda la grafica) lo trasformavano in un gioiellino.

    Rispetto a Oblivion spero almeno che abbiano risolto prima dell’uscita quella tendenza dei giochi Bethesda a crashare ogni tre secondi e a buggare irrimediabilmente il gioco se hai la sfortuna di iniziare contemporaneamente due quest che gli sviluppatori non avevano pensato tu potessi iniziare contemporaneamente (“The Elven Maiden” + “Unexpected Voyage” anyone? Per non parlare di Sanguine + “Ahrdaji’s Heirloom”? Credo di essermi irrimediabilmente fottuto una partita con una di queste combo).

     
    • bakakura

      05/01/2012 at 9:52 am

      Bug come questi, a quanto leggo, ci sono eccome… assieme ad altri più originali, come un amuleto indispensabile a una quest che, per motivi misteriosi, ti ingomba sempre di 1 oltre il tuo massimo, anche dopo essere uscito dal tuo inventario, oppure i soliti PNG che non mostrano le opzioni di dialogo giuste o vanno in loop, impedendoti di prendere/concludere le quest. Non so, però, se bug del genere esistono anche nelle quest primarie.
      I mod amatoriali magari corereggeranno i bug, ma dubito possano fare qualcosa per la ripetitività del gameplay. :-(

       
  6. Tapiroulant

    05/01/2012 at 10:21 am

    I mod amatoriali magari corereggeranno i bug, ma dubito possano fare qualcosa per la ripetitività del gameplay. :-(

    Si vede che hai bazzicato poco la mod community di Oblivion ^-^

    Parlando della OOO, che è quella più grossa, oltre a risolvere il level scaling dei mostri in modo intelligente (nella mod, i mostri non crescono con te tout-court; ogni area di gioco ha il suo range di mostri in proporzione con la sua distanza dalla civiltà, ma entro quel range, i mostri possono variare di alcuni livelli in parte a random, in parte a seconda del livello del tuo pg), gestiva in modo intelligente anche la IA dei mostri.
    Faccio un esempio coi lupi. Con Oblivion vanilla, un lupo ti vede e ti assale finché non lo ammazzi. Con Oblivion moddato OOO, un lupo assumerà un comportamento differente a seconda di: 1. La differenza tra il tuo livello e il suo; 2. La presenza o meno di compagni lupi nell’area; 3. Il suo livello di fame e di rabbia; 4. Altre caratteristiche caratteriali generate random. Di conseguenza, il lupo potrebbe attaccarti, oppure fuggire appena ti vede, oppure restare lì a difendere il suo territorio (sicché non ti attaccherà se non ti avvicini), oppure attaccarti ma fuggire al primo tentativo di violenza da parte tua, ecc.
    Inoltre alcune specie animali sono programmate per cacciarne altre, per odiarne altre, per essere neutrali verso altre ancora ed allearsi con altre ancora.
    Una mod non può stravolgere completamente il gameplay originale, ma può piegarlo abbastanza da fargli fare tutte le cose che *potrebbe fare* ma che gli sviluppatori erano troppo pigri per realizzare.

    Quindi diciamo che sono molto speranzoso anche riguardo a Skyrim ^-^
    L’unico problema è che bisogna aspettare almeno un paio d’anni perché vengano realizzate mod così grosse. Nel frattempo giocherò ad altro.

     
    • bakakura

      05/01/2012 at 10:27 am

      Ottimo, allora aspetterò prima di giocare nuovamente a Skyrim… e quando lo farò, sarà probabilmente una copia pirata, perché col cavolo che spendo soldi per un gioco che diventa decente solo grazie al contributo di modder che non ci guadagnano un soldo.

       
  7. lapennablu

    09/01/2012 at 6:16 pm

    Noooo che delusione! Io non ci avevo ancora giocato, ma avevo passato infiniti pomeriggi a giocare e rigiocare a Morrowind, Oblivion era stato un po’ una noia e aspettavo Skyrim con grande ansia. Uffi… vedremo. (ho scovato il tuo blog grazie ad Anobii, complimenti)

     
    • bakakura

      09/01/2012 at 7:29 pm

      Che bello, un’altra fanciulla sul blog! ^_^ Fra poco dovrò scrivere un’altra puntata di “bakakura immagina le utentesse” XD

       
  8. lapennablu

    12/01/2012 at 12:27 pm

    Ho appena visto le altre due puntate di “bakakura immagina le utentesse” e sarei ONORATISSIMA di rientrare in una delle prossime, perciò ti terrò d’occhio ;)

     
  9. Julien

    28/02/2012 at 10:19 pm

    Con tutto il rispetto e il compatimento per te, penso che Skyrim sia veramente il miglior gioco di ruolo mai creato. 113 ore di gioco e ho avuto bug solo in 2 o 3 missioni, qualche volta quando avevo un compagno, e poi stop. Ho ripreso in mano i vari Fallout, Oblivion (immenso), ecc. ma sinceramente è stata un po’ dura e non lo avrei dovuto fare perchè ne ho ufficialmente rovinato il ricordo. Sky è un’esperienza più che un gioco, un medium (perchè è questo che sono i videogiochi) capace di trasmetterti un feeling unico. Credo che tu pensi solo ed esclusivamente a farti pubblicità visto che il tuo ragionamento per un buon 70% fa acqua. Non vedo poi dove sia tutta questa pubblicità (a parte uno, UNO, spot che ho visto in tv), non ho incontrato tantissima gente che l’ha comprato, il 50% dei disgraziati videogiocatori attuali conosce solo ed esclusivamente cagate sparatutto in prima persona. Molto meglio quando eravamo nerd all’inizio degli anni ’90. Passo e chiudo.

     
    • bakakura

      28/02/2012 at 10:24 pm

      Beato te che ti ci sei divertito, con Skyrim. Io rimpiango quei famosi anni ’90 anche e soprattutto per gli RPG.

       
  10. IlPro

    17/04/2012 at 3:05 pm

    Io penso che Skyrim tutto sommato non si meriti affatto questa recensione. Non hai fatto altro che prendere i difetti presenti nel gioco ed ingigantirli come ne avevi voglia tu <<

     
    • bakakura

      17/04/2012 at 6:26 pm

      L’articolo è un rant, come indicato dal tag. È ovvio che l’argomento non è trattato in termini positivi.

       
      • andrea1701

        28/04/2012 at 8:29 pm

        Ogni gioco è a se stesso, diverso e unico. Skyrim 250 ore di gioco, Oblivion idem come Age of empire a suo tempo, o Super Mario… per citarne alcuni :)….
        Trasmette qualcosa di unico e diverso…..Troppe critiche (gratuite) sono sterili e inutili, poiché in ogni gioco Super mario compreso , si potrebbero trovare difetti su difetti. Però infatti , sono solo opinioni :)
        Forse non esiste il gioco dell’anno o del secolo, ma il giocatore……….
        (Io Nerd nel 2012)

         
  11. Giuseppe

    17/05/2012 at 12:20 pm

    Ma hai mai finito Skyrim? Soprattutto: L’hai mai comprato Idiota? Nel punto uno dici che mancano le costellazioni del Mago ecc ecc Infatti esistono i Menhir se ci fai caso. La grafica nello screen non è aumentata al massimo, e se lo è hai un pc che fa cagare, Con la grafica al massimo vedi quasi in Hd. I mostri non sono sempre dello stesso livello (Al livello 12 ho battuto tranquillamente il Sacerdote del Drago Morokei nella missione del Collegio dei Maghi usando sempre arco e frecce). Le quest non fanno cagare, ma anzi se le fai tutte (Comprese quelle delle gilde) Noti che sono diverse anche dalle altre. Tutti questi problemi dell’IA non gli ho mai trovati, I personaggi non sono stupidi e sono autonomi. Se nel cavallo non puoi combattere o lanciare incantesimi muori? E’ per questo che dici che fa pena? Il compagno non ti segue nel cavallo, Infatti hanno inventato il tasto apposta per aspettare fino a 24 ore nel gioco (Select Playstation 3, Tasto T Pc). Oddio quante lagne, Trovamelo un gioco che sia alla pari o magari migliore di Skyrim. Ah già te sei uno di quei tanti nerd che passano ore della propria vita a giocare a Call Of Duty, Ma fammi il piacere.

    Fonti: 4 Mesi e mezzo di Skyrim

     
    • bakakura

      17/05/2012 at 12:42 pm

      Abbiamo fatto colazione a pane e volpe questa mattina, eh? Il tuo commento ha senso solo se non hai letto l’articolo o, in alternativa, l’hai letto e rispondi in malafede. Non lo cestino solo perché ogni tanto mi diverto a vedere la gente rendersi ridicola da sola ^_^

       
  12. Kiara

    06/07/2012 at 1:19 pm

    Ciao Bakakura,
    Volevo rispondere al tuo articolo dicendo che capisco tutte le tue motivazioni ma che non sono completamente d’accordo con te. Ti racconto la mia esperienza.
    Sono rimasta in primo luogo stregata dall’ambientazione, sarà perché ai tempi di Bloodmoon ho sempre sognato che uscisse l’ambientazione di Skyrim (sono una fan dei Nords da sempre) e dalle musiche, che com’è logico, sono fatte per pompare il giocatore che ci sta giocando.
    In secondo luogo, ho adorato i cavalli, anche se con tutto il bene che voglio a quelle fantastiche creature, andavano lente in modo orribile (il tutto per giustificare una mappa, che paragonata all’ambient di Oblivion è più piccola) ma non in modo del tutto spiacevole. La loro lentezza era compensata dalla bellezza dei panorami, che rendevano ogni viaggio (senza fast-travel si intende) godibile ed immersivo.
    Non ricordo quando tempo dopo l’uscita del gioco, furono create le Textures in HD, che sono FENOMENALI, soprattutto se hai una scheda video adatta a sostenerla (ad oggi sono state create anche le SUPER textures in HD ma che non oso mettere!).
    I punti che non ho apprezzato, sono praticamente i tuoi stessi con l’aggiunta che ho odiato il doppiaggio italiano con tutta me stessa. I bug però li ho “adorati”, nel senso che tutt’ora vedere un uomo venire sparato nello spazio per la mazzata di un gigante mi fa piegare in due. E poi, la maggior parte sono stati sistemati con patch e mod con ulteriori accorgimenti che rendono Skyrim un gioco lungo, piacevole e variegato.
    Esistono i mod che fanno diventare la notte BUIA ma che più buia non si può (anche Obl, ce l’aveva), che fanno subentrare il rischio di morte per ipotermia (scalare una montagna coperti solo di mutande pelose può essere rischioso), che ti permettono di tagliare alberi per costruirti il tuo campeggio personalizzato, insomma, tutte cose che possono rendere un gioco pieno di opportunità come Skyrim, migliore di tante altre topate che escono al giorno d’oggi.

    Comunque, per quanto Skyrim lo adori – ma ripeto, probabilmente sono traviata anche dall’ambientazione -, il mio preferito resterà sempre e solo Morrowind<3
    Non ti dico di comprarlo, ma di provarlo cercando tutti i mod adatti al caso. E soprattutto, se ci capisci qualcosa, ASSOLUTAMENTE IN INGLESE! ;)

     
    • bakakura

      06/07/2012 at 4:54 pm

      Ah, dunque una delle poche cose divertenti del gioco (i giganti e i loro colpi) era un bug? Andiamo bene XD

      Scherzi a parte, anche secondo me il gioco aveva ottime premesse, ma la pessima realizzazione tecnica e il design delle quest me ne hanno fatto allontanare dopo una decina di ore di gioco. A quanto ho sentito dire, le patch lo hanno migliorato un po’, ma continuo a pensare che 60 euro (o quelli che sono) siano un furto.

      I giochi li installo da anni sempre e solo in inglese ;-)

       
      • Kiara

        06/07/2012 at 5:41 pm

        mah, partiamo dal presupposto che 60 euro sono un furto a priori, per un videogioco! Io li spendo veramente di rado, giusto per quei giochi che aspetto con impazienza, ma ora come ora è diventato difficile. Comunque sì, posso capire che alla lunga sia stancante nella sua ripetitività. Come tutti i giochi del suo genere, purtroppo, tendono a pensare che le quest debbano essere un po’ tutte uguali. Ah comunque in america è uscita l’espansione, Dawnguard! Chi lo sa, magari hanno messo qualcosa di caruccio. Lo scopriremo a fine luglio. O forse agosto XD

         
  13. airforce

    28/10/2012 at 2:03 pm

    Il problema che ha Skyrim, a mio modesto parere, sono i suoi programmatori. Sarà bello o brutto, attuale o sorpassato, è solo una questione di gusti. Ma chi rende Skyrim un pessimo videogame è la miriade di bug di cui è costellato. Ce n’è per tutti i gusti, dai comandi personalizzati che non vengono salvati a persone piantate nel terreno a mezzo busto o mammuth che volano in aria come palloni aerostatici. Le patches? Certo! Vanno ad aggiustare una cosa e ne scombinano altre. Insomma, una vera porcheria che a volte fa arrabbiare al punto da voler sfasciare il computer.

     
  14. LorenCole

    30/10/2012 at 5:58 pm

    Una recensione, a mio parere, fin troppo “sentita”.

    L’epipeto di “gioco orrendo” per me ha un ben altro significato.

    Skyrim non è certo il gioco più meritevole della storia, ma neanche un fallimento su tutti i fronti.

    Certo, innegabili i problemi tecnici che tu hai giustamente elencato… Ma sinceramente, che ti aspettavi?

    Per quanto Arena, Daggerfall, Morrowind ed Oblivion siano stati dei capolavori innegabili, la Bethesda ha sempre commesso gli stessi fottutissimi errori.

    Quando mai i cavalli in Oblivion hanno avuto una rilevanza? Ed in Daggerfall?

    Sono solo mezzi di trasporto legnosi e francamente inutili.

    L’IA? Non dirmi che a Morrowind le cose erano diverse.

    I bug ovunque e comunque? È da Arena che accade, anche se erano sicuramente più giustificabili visto che Tamriel era grande quasi quanto l’Europa se non sbaglio.

    Non mi esprimo sulla grafica, perchè per me qualunque cosa superi il pixeloso di PoP da cui ho iniziato, per me va bene, e neanche mi interessa.

    Elementi brutti da aggiungere sarebbero per me la storia piatta, l’assenza della fantomatica guerra civile, e la pessima interazione con i personaggi.

    Ma l’esplorazione, l’ambientazione, i dungeon con ognuno una propria storia e significato, il grado di sfida alto rispetto a giochi come AC (in cui è IMPOSSIBILE morire), e la personalizzazione grazie alle mod sono tratti molto positivi da parte mia.

     
    • bakakura

      30/10/2012 at 6:22 pm

      Non ho molta esperienza degli altri TES, quindi non ho fatto molti paragoni; il mio giudizio era limitato a Skyrim come gioco a sé e, se la gente non ne avesse fatto una mania, probabilmente non ne avrei neppure parlato. Ciò detto, sono d’accordo con le tue critiche.

       
      • LorenCole

        31/10/2012 at 1:25 am

        Capisco. Dovresti farti una giocata ai primi due, sono freeware ormai… anche se dovrai destreggiarti con Dosbox, cosa alquanto noiosa.

        E se proprio vuoi vedere il trash più trash del trash della storia di Bethesda, ti consiglio il gioco chiamato “Redguard”.

        Altro che giganti che ti mandano nell’iperspazio XD

         
        • bakakura

          31/10/2012 at 1:57 am

          Ho visto il filmato finale di quel gioco su YouTube. È qualcosa di epico, almeno fino a quando la principessa non apre bocca.

           
          • LorenCole

            31/10/2012 at 7:58 pm

            Quando l’aereonave si schianta?

            Avventura interessante, giocabilità e doppiaggio orrendi perfino in lingua originale XD

             
  15. Parimpampu

    06/01/2013 at 12:06 pm

    Il punto 4 mi ha fatto venire voglia di comprare Skyrim: grazie a Dio si torna agli rpg con livelli di difficoltà fissi anziché quelle cagate per bambini tipo Oblivion dove i mostri livellano insieme a te! Ma che segnali dovrebbero mettere davanti a un dungeon?? “attenzione mostri di livello intermedio” ?
    Per me gli RPG funzionano così: se entri nel posto sbagliato muori all’istante, il bello poi è ritornarci quando sei diventato più forte. Un pò di frustrazione fa solo bene ma mi pare che nei giochi odierni si tenti di eliminare del tutto la difficoltà.

     
    • bakakura

      06/01/2013 at 2:29 pm

      A dire il vero, i mostri erranti livellano comunque, se non ricordo male. Solo la difficoltà dei dungeon è fissa. E siamo nel 2012: ogni videogioco, RPG o meno, dovrebbe avere misure anti-frustrazione incorporate, soprattuto se la “frustrazione” consiste nel dover ricominciare il gioco da capo (si veda la parte “città/biblioteca” di Metro2033, dove se non hai abbastanza filtri sei morto) o ripetere un incontro milioni di volte (il dungeon citato nell’articolo, la quest nella banca in The Witcher, ecc). Mi sembra anche ovvio.

       
      • pinolospazzino

        06/01/2013 at 4:11 pm

        Peccato per i mostri erranti allora, spero almeno che siano gestiti meglio che in Oblivion… Per il resto mi sa che sono un dinosauro perché quello che a te sembra ovvio non lo è per me. Dover ricominciare il gioco è sicuramente eccessivo, ma d’altra parte dipende sempre dal modo in cui gestisci i savegame: in quasi ogni gioco avere un solo savegame fatto nel posto sbagliato può significare, nella peggiore delle ipotesi, che dovrai ricominciare tutto. Un pò di responsabilità nelle mani del giocatore ci vuole altrimenti mi sento preso per scemo…

         
  16. walikor

    11/02/2013 at 4:42 pm

    ohhhhhhh ohhhhhhhhhhhhhhhhh
    finalmente uno che ragiona…ma cazzo ormai la gente non sa più che cosa sono i giochi di ruolo….ma vogliamo parlare che posso diventare il capo della gilda dei maghi anche se sono un guerriero?vogliamo parlare che hanno dimezzato le skill?vogliamo parlare che hanno raggruppato la skill delle armi sono ad una mano e a 2?quindi se sono bravo con il martello automaticamente sono bravo con un pugnale?che tristezza….e i fan che si fomentano gridando che è un capolavoro e che noi giochiamo a call of duty…(altro gioco di merda per le masse),giocate a daggerfall o a morrowind,ma anche oblivion(con i dovuti mod però)e vi renderete conto che avete perso tempo con questo giochino action per le masse!

     
  17. edo

    17/03/2013 at 1:10 am

    skyrim non merita questa recensione!
    nonostante io condivida la tua critica su tutti i punti, ti dico che comunque non sono cosi fastidiosi da dover dare una valutazione finale negativa.

    scusa ma hai fatto un’articolo sconclusionato da duri e puri senza alcun collegamento pratico con la realtà

    proponi tu allora qualche gioco decente, ma che non siano piagnistei sui giochi passati che non torneranno più o altre cazzate malinconiche perchè allora stai parlando del nulla.

    mi spiace che tu non abbia saputo apprezzare certi aspetti del gioco o certi tipi di missione come nella mente di pelagius o il salone di shor a sovngarde… peggio per te ;)

     
    • bakakura

      17/03/2013 at 2:00 am

      Vediamo se ho capito bene: sei d’accordo sul fatto che Skyrim (almeno all’uscita) avesse una struttura delle missioni monotona e ripetitiva, un bilanciamento pessimo, un’IA inesistente e una marea di bug, e ciò nonostante lo ritieni un bel gioco? Chi di noi si esprime in modo sconclusionato?

       
      • edo

        02/04/2013 at 2:56 pm

        mi rendo conto che non sai leggere e vuoi solo far polemica, e la chiudiamo qua. bye

         
        • bakakura

          02/04/2013 at 2:58 pm

          Olé, uno in meno ^^

           
          • walikor

            02/04/2013 at 6:27 pm

            la cosa più triste secondo me è che ogni volta skyrim ricompare su steam tra i giochi più venduti…..che i pcisti si siano rincoglioniti???mi sta bene su console(alla fine i consolari acquistano qualsiasi cacata anche a 120 euro),ma su pc mi aspetto che un gioco come Torment: Tides of Numenera venda un botto,non skyrim….

             
          • edo

            03/04/2013 at 5:33 am

            finirai a darti ragione da sola allo specchio

             
    • Saverio

      25/08/2013 at 11:53 am

      Skyrim L’ho comprato in offerta a 25€ ,e sinceramente ne sono rimasto talmente deluso che l’ho rivenduto una settimana dopo, Escludendo i Bugs (una infinità e che non ti fanno godere il gioco)
      Pro:
      1) Il fuoco amico è una cosa realistica e che ti fa apprezzare il gioco.
      2) Le missioni guidate dal sistema automatico facilitano il gioco arrivando prima alla trama.
      3) Lineare a tal punto che potrebbe essere considerato un single player per MMP.

      Contro:
      1) I personaggi si perdono per strada compreso anche i nemici che rimangono bloccati .
      2) Il personaggio è stato ridotto all’essenziale un’altra riduzione e la ID-Sofware gli avrebbe fatto causa per plagio nei confronti di Descent / quake / Doom.
      3) E’ classificato come RPG purtroppo arrivando da Oblivion questa parola su Skyrim ha perso di significato.
      4) in due giorni sono arrivato al drago finale, le missioni sono talmente lineari che potrei classificarlo come sparatutto.
      5) Concludendo la missione finale non sussiste nessuna ricompensa finale che valga la pena giocarci ( su Oblivion oltre la fama , gli oggetti, e la storia conclusa che dava l’impressione di aver visto un film , restavi soddisfatto del risultato , con tutte le persone che incontrandoti per strada ti salutavano apprezzando i tuoi sforzi, senza contare la maschera del capogilda dei ladri, o le altre gilde )

      In conclusione, la recensione descritta sopra è poca cosa .

      Arrivando da prima Morrowind e succesivamente Oblivion mi aspettavo delle innovazioni oltre ad una trama piu complessa e la possibilità di scegliere da quale lato stare .

       
  18. C1144

    14/06/2013 at 4:04 pm

    Ciao ragazzi, non ho letto tutti i commenti quindi magari sarò ripetitiva ma… io ho iniziato da pochi giorni skyrim dopo aver abbandonato oblivion frustrata! E skyrim mi sembra esattamente la stessa identica solfa! Il punto non sono le missioni secondarie che effettivamente sono moooolto ripetitive ma quella principale! In fallout new vegas (che secondo me quello è un capolavoro!) il giocatore poteva scegliere se essere buono o cattivo se allearsi con uno o con l’altro, le missioni di uno si eliminavano da sole se ne facevi una che aveva il fine opposto ma allo stesso tempo potevi fare il doppio gioco. C’erano degli abiti di fazione e potevi uccidere tutti fino a rimanere solo al mondo! Forse su skyrim si ripropone questa personalizzazione ma fino ad ora non mi pare! I dialoghi?! alla fine non puoi decidere cosa dire ti sembra solo di farlo ma dopo aver cliccato ogni risposta il risultato e lo stesso non ha importanza quale sia stata la tua sequenza. Quello che voglio dire è: e se io non volessi arruolarmi con la blade ma volessi allearmi con i draghi o con i thalmor? Perché se io indosso uno dei loro vestiti non sono riconosciuto come uno di loro? Perché se devo per forza essere il sangue di drago devo anche essere buono? Se io volessi essere cattivo? E in più perché nessuno sa che io sono il Sangue di Drago? Non so se mi sono spiegata ma anche voi trovate che Fallout fosse molto più gdr? E poi lo SPAV lo so che era una cosa assurda e poco realista ma lo amavo comunque. (tra parentesi io gioco su ps3 e non compro qualsiasi cacata a 120 euro infatti skyrim me lo sono fatta prestare e più ci gioco più mi vien voglia di restituirlo e riprendere fallout nv). Poi lo ammetto non l’ho ancora finito skyrim anzi sono proprio all’inizio e quindi vi scrivo perché spero tanto che possiate dirmi che quello che ho detto non è vero e che anche su skyrim posso modificare la storia principale e farle prendere una piega originale. Non pretendo 1000939481 fini diverse perché è impossibile ma almeno 3/4? Chiedo troppo? Va beh mi sono dilungata troppo scusate ;)

     
  19. Vale

    11/07/2013 at 4:07 pm

    Rispondo a distanza di tempo + di 200 premi vinti, gioco dell’anno + venduto e + giocato + di 10 milioni di copie vendute in un’anno e 3,4 milioni vendute in soli due giorni!!! E’ entrato nell’olimpo ed è diventato Leggenda come il gioco + bello del secolo!!! Giocate a The Sims 3 allora!!!

     
    • bakakura

      11/07/2013 at 4:10 pm

      McDonald’s fa un sacco di soldi ogni anno. Questo la rende una catena di ristoranti di qualità? No.

       
  20. diego

    19/08/2013 at 5:36 am

    oh ragazzi io ho giocato a morrowind, oblivion e adesso sto giocando a skyrim….il mio preferito è skyrim…vero che potevano impegnarsi un pochino di più ma sinceramente sta comunque dentro le mie aspettative…mio giudizio super personale…il premio come gioco dell anno se lo merita

     
  21. Keicabba

    22/08/2013 at 5:29 pm

    sono in disaccordo con ciò che viene detto in questa pubblicazione.
    andiamo per ordine:

    1: quello che tu definisci oblivion impoverito in realtà è un miglioramento. viene fatto per aumentare leggermente la difficoltà di gioco. se proprio hai voglia di sentirti un dio in terra come in oblivion ti scarichi patch di incantesimi e altro reperibili facilmente in internet e il problema non c’è più

    2: La grafica. non puoi paragonare le texture di un oggetto ambientale con un oggetto dell’equipaggiamento. l’equipaggiamento sarà sempre più dettagliato. inoltre un pc datato top 2010 non sarebbe stato in grado di reggere una qualità di texture maggiore, considerando l’ampiezza del terreno di gioco. successivamente infatti sono usciti download ufficiali gratuiti per l’alta definizione in modo da accontentare le esigenze dei possessori di nuove schede grafiche.

    3: se non ti fossi limitato a giocare quelle 3 ore di gioco che hai fatto (secondo me non hai giocato di più perché avevi fretta di giudicare sperando di farti grande)… avresti notato che le quest non sono tutte uguali come i tuoi 2 esempi. alcune quest implicano il sacrificio di un compagno, altre ti chiedono di schierarti per una fazione modificando così le quest successive, altre richiedono dei dialoghi con determinati individui, altre richiedono l’incremento di una tua abilità, un dialogo errato può portare ad un conflitto o al fallimento di una missione, spesso si ci ritrova a scegliere tra 2 modi per concludere una missione con conseguenti esiti differenti.
    cosa pretendi di più da una quest? trovami gioco con delle quest differenti o proponimene una decente se ne sei in grado

    4: il bilanciamento. è un luogo aperto e anche se fantasy cercano di dare un minimo di realismo. un ragno è sempre un ragno. se in quel mondo esiste un mostro di un tipo, quel tipo avrà sempre quella potenza (magari variabile di poco).
    tanto per dirne una…che senso avrebbe mettere uno skeever semplice che s ti attacca con la potenza di un drago anziano dentro un dungeon? seguendo la tua logica avrebbero dovuto mettere una cosa del genere.
    poi non dare la colpa ai mob se sei negato nel combattimento e hai bisogno dei trucchi.
    e se finisci in un dungeon con un punto senza ritorno che ti costringe a proseguire… il gioco fa automaticamente un salvataggio ad ogni passaggio con caricamento (che sia un dungeon o una porta non cambia) più uno ogni 15 minuti di distanza dall’ultimo salvataggio e hai un margine di 3 salvataggi automatici per ricaricare. quindi non puoi lamentarti. lo hai fatto perché volevi qualcosa su cui lamentarti (fallendo miseramente)
    per quanto riguarda i giganti che non fanno nulla agli abitati di passaggio… se avessi ascoltato i dialoghi o quantomeno letto i sottotitoli di questi, avresti capito che i cittadini offrono periodicamente un sacrificio di bestiame per evitare che i villaggi vengano attaccati. inoltre ti attaccano solo se infastiditi (si avvicinano di un passo sbattendo il piede per intimarti di allontanarti. ti attaccano solo arrivati ad una certa distanza)

    5: l’IA… purtroppo è vero che mob e npg restano bloccati in determinati anfratti. ma considera che sono punti in cui normalmente non potresti andare se non saltando. cosa che può fare solo il personaggio principale. i personaggi secondari lo fanno solo se non ci sono percorsi alternativi. in tal caso optano per quelli. se ci sono corpi che bloccano totalmente il loro passaggio stanno fermi in attesa di un intervento di spostamento del cadavere da parte tua (tieni premuto E per spostare un oggetto con cui si può interagire. premi nuovamente per lasciare l’oggetto. se troppo pesante o diviso in più parti come gli scheletri non potranno essere spostati di molto). pertanto tutti le altre creature di gioco per arrivare nel punto in cui sei arrivato saltando cercheranno percorsi alternativi e, qualora non disponibili, tenteranno di allontanarsi.
    per quanto riguarda l’ordinare qualcosa ai tuoi seguaci. puoi aprire la finestra di dialogo… o puoi anche semplicemente tenere premuto 2 secondi il pulsante di interazione (tasto predefinito E) in direzione del personaggio e poi dare l’ordine.

    6: il fuoco amico. paradossalmente in questo gioco è determinante invece. se tutti possono morire per mano tua. perché chi ti porti dietro (che potrebbe essere quasi anche l’ubriacone di turno) non deve soffrire dei tuoi colpi? se colpisci la rivolta è naturale! se ti do un pugno non ti alteri? e così deve essere anche li.
    qualora non lo sapessi (il che significherebbe che non hai letto neanche la guida fornita dal gioco stesso) esiste anche la resa per riappacificarsi. rinfoderando le armi, un alleato smetterà di combattere contro di te (come se tenti di far capire che non hai intenzione di combattere con lui/lei). questo vale anche per le guardie (che tenteranno il dialogo) e per alcuni cacciatori di taglie che possono catturarti anche vivo (se uccidi un cacciatore di taglie noti che porta con se una lettera in cui viene chiesto di prenderti vivo o morto oppure di ucciderti definitivamente)

    7: elementi di gioco.

    il cavallo: al contrario di quello che pensi. dal cavallo puoi attaccare. non con magie ma con armi.
    e risulta indispensabile qualora devi fare un viaggio rapido con sovraccarico di peso (il sovraccarico non permette i viaggi rapidi) o devi coprire lunghe distanze per arrivare in punti non ancora visitati

    guardie che sanno tutto: scrivi senza aver giocato come si deve il gioco. sono alquanto disdegnato da ogni tua frase.
    esiste un tipo di dialogo mentale utilizzato dai guerrieri psijic (non ricordo se si scrive così) che permette di comunicare anche da grandi distanze. inoltre il gioco sfrutta la logica dei piccoli paesi. se nella realtà succede qualcosa a uno, tutto il paese in 1o minuti ne è già consapevole.

    doppia arma: se non sai usare il mouse non è colpa dei creatori. non c’è bisogno di fare alcun tracchigio strano. quando cerchi di equipaggiare qualcosa ti spunta chiaro accanto all’oggetto equipaggiato L, R o LR (L sinistra, R destra, LR entrambe le mani). l’unica cosa invertita (per comodità del giocatore) sono i pulsanti del mouse. pulsante sinistro del mouse equipaggi e controlli il lato destro. e il pulsante destro (in quanto pulsante secondario utilizzato in qualsiasi gioco per armi secondarie) equipaggi e controlli il lato sinistro.

    oggetti scenici distruttibili: esistono ma sono molto limitati in quanto richiedono una quantità di texture ulteriore non supportabile da molte schede video (cosa che vale anche per l’effetto legno consumato dalle fiamme). pertanto si incorrerebbe ad una quantità di crash al desktop inimmaginabile
    per quanto riguarda l’infiammamento dei liquidi… anche se vedi un liquido che apparentemente ha i riflessi della benzina non vuol dire che sia infiammabile. resta pur sempre un contesto fantasy con oggetti inventati

     
    • bakakura

      22/08/2013 at 7:39 pm

      Sono lieto di sapere che nelle patch successive il gioco è stato migliorato molto. Il problema è che 60 euro uno avrebbe dovuto pagarli (in teoria, almeno) per la versione 1.0, che era oggettivamente scadente per i motivi sopra riportati.

      Ah, e per la cronaca, successivamente ho reinstallato Skyrim e ci ho giocato ancora, senza che la mia opinione cambiasse più di tanto. Questa è la prova: http://img832.imageshack.us/img832/3451/14xx.jpg

      26 ore di gioco sono sufficienti, considerato che i recensori professionali che scrivono su riviste e siti spesso e volentieri ne hanno sì e no un quinto a disposizione?

       
  22. Nagsor Inaste

    23/10/2013 at 5:02 pm

    oblivion forever, voglio dire,un’altra cosa di cui non si tiene conto è delle caratteristiche delle razze, ma voglio dire, in oblivion se partivi come orco e ti cimentavi a diventare un mago imbattibile impiegavi un eternità, qui basta lanciare 2 incantesimi o iscriverti all’accademia dove ti chiedono di fare la magia cura e ti prendono lol e dopo 2 ore di gioco sei indistruttibile, ma che cazz?!?!
    E poi cosa che mi fa incazzare te non puoi affatto fare quello che vuoi, vabe distruggere le cose già mi sballerei troppo ma perchè mai non dovrei poter uccidere un sovrano e prenderne il posto? perchè mai non dovrei poter radunare un esercito di aiutanti e conquistare una porzione di mappa che mi piace e crearci un regno mio? perchè mai non dovrei poter riparare una fortezza che mi piace e renderla nuova, voglio dire oltre alla miriade di errori che hai segnalato ci sono cose basilari di cui non hanno tenuto conto ma cazzo avrò il diritto di uccidere il re se ne sono in grado, no quello sta un secondino in ginocchio e poi si rialza e ti saluta e al limite ti dice, senti non avrai intenzione di picchiarmi di nuovo vero?” Picchiarti!!!? ti ho ucciso cazzarola… vabbe
    Però la cosa di non poter creare un piccolo regno mi sta proprio sul culo, cazzarola cosa devo fare per radunare un popolo o anche solo un esercito di 5 persone? al limite li uccido tutti e uso l’incantesimo di resurrezioe ma non voglio dei morti del cazzo voglio un popolo che è vivo e che crea costruisce e continua a cambiare… e poi vabbe io sono sempre stato a favore dei thalmor sin da morrowind (elfi alti, thalmor stessa cosa ;) ) e qui ci devi combattere per forza lol ma siamo scemi!!!

     
  23. kilos

    24/01/2015 at 11:54 am

    Visto che Skirim ti ha deluso così tanto, a distanza di tre anni, ti propongo la più bella e avvincente mod italiana di Oblivion (60/80 ore di gioco), disponibile da fine gennaio 2015 a questo indirizzo: http://www.nexusmods.com/oblivion/mods/45869/?
    Se ne vuoi sapere di più, scrivimi.
    Ciao

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: