RSS

Il mio Kindle 3

04 Lug

Qualche tempo fa mi sono deciso a comprare un lettore di eBook e la mia scelta è ricaduta sul Kindle 3 di Amazon. L’ho ordinato il 30 giugno, me l’hanno spedito il giorno dopo dagli Stati Uniti e oggi (lunedì 4 luglio) mi è arrivato. Ho pagato 139 dollari (circa 100 euro) per l’oggetto, più una trentina di euro fra tasse (sigh!) e spese di spedizione.

Il lettore ha uno schermo da 6 pollici (15 centimetri), più che soddisfacente per leggere i testi. L’immagine qui sopra non gli rende giustizia: il contrasto è ottimo, anche se lo sfondo non è bianco come quello di una pagina stampata su carta nuova (siamo a livello di un libro stampato su buona carta riciclata). Lo schermo non è retroilluminato e non è LCD, quindi non affatica gli occhi e si può leggere all’aperto senza specchiarcisi; è comunque di vetro, quindi qualcosina riflette, ma a meno di non piazzarci una lampada (o il sole) direttamente sopra non si ha alcun fastidio. Tramite il menu apposito, poi, è possibile scegliere la dimensione dei caratteri, l’interlinea e il numero di parole per riga, in modo da facilitare la lettura.

Il lettore “crea” la pagina tutte le volte che la si gira, riallocando le molecole di inchiostro elettronico (o qualcosa del genere, lol): è il cosiddetto “refresh”. Per farlo impiega una frazione di secondo, inferiore al tempo impiegato a voltare la pagina di un libro cartaceo, e la lettura è molto scorrevole. Inoltre, l’arnese è più comodo da tenere in mano rispetto a un libro cartaceo: è molto leggero e si può leggere con facilità anche stando distesi. Va sottolineato che il Kindle, come la maggior parte degli eReader, consuma la batteria solo quando si refresha la pagina: a lasciarlo acceso e basta non succede nulla.

Il lettore legge il formato proprietario di Amazon, il Mobipocket, il PDF e i file di testo. Questo limite non è un grosso problema, visto che posso usare Calibre per convertire gli ePub e altri formati in Mobi e caricarli automaticamente sul lettore collegato al PC (o addirittura farmeli inviare tramite la wireless integrata). A onor del vero, ho notato qualche difettuccio nei libri che ho caricato (mancanza di spazi fra alcune parole e cifre sostituite da lettere o simboli, come “o” al posto di “0”), ma non so se siano dovuti alla conversione o fossero presenti anche negli originali. Si tratta, in ogni caso, di errori che si presentano solo una volta ogni tanto.

Quando ho acceso il lettore per la prima volta c’erano già sopra una guida all’uso e due dizionari, uno di Inglese britannico e l’altro di Inglese americano. Mentre leggo posso usare i tasti direzionali (le quattro frecce che vedete nell’immagine, attorno a quel tasto quadrato sulla destra) per evidenziare una parola e far apparire la definizione dal dizionario, anche se questa funzione non è molto precisa: spesso non riconosce le parole composte (ma mi pare che i participi li azzecchi) e alcuni termini non sembrano proprio essere presenti in memoria. Si tratta, in ogni caso, di un’opzione utilissima, sopratutto per chi (come me) legge molto in Inglese: non ho bisogno di aprire il dizionario cartaceo (che non uso da secoli, peraltro) né di andare su Internet per consultarne uno online. L’unico difetto è che la casella di testo del dizionario si sostituisce al testo del libro e, una volta fattala sparire, la riga “coperta” appare leggermente meno chiara rispetto al normale; è comunque sufficiente refreshare la pagina perché tutto torni come prima.

Un’altra funzione carina è il text-to-speech, cioè la possibilità di attivare una voce elettronica (maschile o femminile, a scelta) che “legge” il testo attraverso gli altoparlanti collocati sul retro del lettore o le cuffie collegate all’apposito ingresso (non incluse nella confezione). Ovviamente non ha la cadenza di un lettore umano (ma la qualità è sorprendentemente buona) e la pronuncia delle parole non inglesi fa schifo, ma è simpatica. Sempre attraverso gli altoparlanti o le cuffie si possono ascoltare degli MP3; anche qui, la qualità non è malaccio. Temo però che entrambe queste funzioni consumino la batteria abbastanza rapidamente, anche se non ho controllato.

Il lettore ha anche i suoi difetti. In primo luogo, quando lo attacco al PC per ricaricarlo o per metterci dei libri sopra, un messaggio su schermo mi dice che posso continuare a leggere semplicemente rimuovendolo via software; ma non è vero (se lo faccio, per quanti tasti prema il Kindle non si sblocca). Inoltre, qualche volta lo switch dello standby non funziona correttamente, ma è sufficiente tenerlo premuto per qualche secondo e tutto si risolve. Non ho riscontrato altri difetti, se non che, qualche volta, il lettore sembra andare un po’ più lento, probabilmente perché deve avviare qualche funzione complicata o perché ho schiacciato più volte un bottone in rapida successione.

Aggiornamento del 06/07/2011: Poco fa ho lasciato il Kindle da solo per qualche minuto e lui, come d’abitudine, si è “addormentato” (ha bloccato i tasti e attivato il salvaschermo). Muovendo lo switch, tuttavia, non sono riuscito a riattivarlo. Ho cercato su Internet una soluzione al problema e ho scoperto che, tenendo premuto lo switch per 15 secondi circa, si può resettare il lettore; l’ho fatto e ora funziona di nuovo. Certo che è scomodo non avere il manuale cartaceo per fare riferimento a questi problemi (ce n’è uno caricato sul Kindle, ma serve a poco quando il lettore si blocca “^_^).

Aggiornamento del 17/07/2011: A quanto pare ci sono alcuni PDF che (forse per questioni legate al modo in cui sono impaginati) fanno crashare il Kindle: il lettore si blocca e qualunque tasto si prema, la pagina non gira. L’unico modo per farlo ripartire è resettarlo tenendo premuto per 20 secondi il famoso switch. Bizzarro.

Nel complesso, il Kindle 3 è stato un ottimo acquisto: la sua capacità di contenere migliaia di libri eviterà che la mia stanza si riempia fino al soffitto e grazie a Internet potrò procurarmi testi altrimenti introvabili a costi contenuti (o addirittura gratis). Sarò ancora costretto a guardare al cartaceo per alcuni tipi di pubblicazione come i libri illustrati di grosso formato, ma in generale la maggior parte dei miei acquisti futuri saranno certamente eBook. Consiglio a tutti di procurarsi un lettore di eBook: leggerete di più e vivrete meglio, proprio come me. ^_^

Annunci
 

Tag: , , ,

2 risposte a “Il mio Kindle 3

  1. Omar

    01/02/2012 at 12:47 pm

    Volevo segnalare la mia avventura con il kindle 3. L’assistenza clienti di Amazon è fantastica, c’è poco da dire. L’ho rotto io per sbaglio e me lo hanno sostituito gratis, senza problemi. Ho scritto tutto qui:
    http://spezieperlamente.blogspot.com/2011/11/amazon-kindle.html

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: