RSS

Ancora Harry Dresden

20 Apr

Dopo Storm Front, come vi avevo promesso, ho letto anche i due romanzi successivi del ciclo di Harry Dresden, Fool Moon Grave Peril. Quello che ho scritto nell’articolo precedente ha trovato conferma: la scrittura di Butcher migliora sensibilmente con il tempo, pur mantenendo un certo sapore acerbo anche alla fine del terzo romanzo. Alcuni difetti, purtroppo piuttosto gravi, rimangono: eventi importanti per il protagonista sono trattati con superficialità, alcune soluzioni narrative non sono felicissime e ai personaggi secondari non è dato molto approfondimento (anche se i libri sono scritti in prima persona, dal punto di vista di Dresden, i comprimari sono caratterizzati in maniera veramente scarna).


In Fool Moon, Harry Dresden è coinvolto in un giro di licantropi (esseri umani affetti da una forma di “pazzia soprannaturale” che li rende più forti, resistenti e ferini quando c’è la luna piena), lupi mannari (persone che diventano lupi) e loup-garou (un uomo maledetto che si trasforma, contro la propria volontà, in un mostro dalle sembianze lupine e perde la ragione quando ciò avviene). La trama è solida, anche se non particolarmente brillante, e certamente un passo avanti rispetto a Storm Front. Il vero, enorme problema è il finale:

****** SPOILER ******

Harry Dresden si trova ad affrontare il loup-garou trasformato e inferocito. La belva è immune alla magia, quindi i suoi poteri non gli sono d’aiuto, e può essere ferita solo da argento che l’aggressore abbia ereditato da un membro della famiglia. Dopo che lui, Muprhy e lo stesso John Marcone hanno rischiato la pellaccia più volte contro il loup-garou e almeno un poliziotto è morto quando questi è fuggito dalla sua cella, Harry finalmente si ricorda del proprio pendente d’argento, lasciatogli dalla madre, e usa la magia per trasformarlo in un’arma che mette al tappeto il mostro. Possibile che non abbia pensato prima a qualcosa di tanto ovvio e importante?

****** SPOILER ******


A parte questo difetto, Fool Moon è un romanzo scritto discretamente bene, con una buona gestione dei tempi narrativi e situazioni interessanti (per buona parte del romanzo Harry è costretto a fuggire dalla polizia e dai federali!). Come voto gli darei un sette-sette e mezzo: non male, ma l’autore ha ancora della strada da fare.

Questa strada, Butcher dimostra di averla intrapresa bene in Grave Peril, il terzo romanzo della serie e l’ultimo (finora) che ho letto. Partendo da un caso riguardante un fantasma inquieto, Harry Dresden scopre l’esistenza di un complotto che si rivela più complicato e coinvolgente del previsto. La trama principale è in grado di stupire e il protagonista è approfondito in modo interessante, mentre i comprimari sono un tantino più tridimensionali. Purtroppo, anche qui Butcher fa qualche cazzata, per esempio nella risoluzione finale (che sembra un po’ improvvisata) e nel modo in cui Dresden reagisce al contatto con Thomas Raith e…

****** SPOILER ******

… alla parziale trasformazione di Susan in un Vampiro della Corte Rossa.

****** SPOILER ******

Questa volta, però, gli errori si fanno sentire di meno: la lettura è godibilissima. Ancora non definirei Butcher un grande autore, ma sono appena al terzo romanzo di 14 e i miglioramenti che ho riscontrato mi fanno sperare bene.  Grave Peril merita un otto pieno, direi.

Con queste premesse, sono intenzionato a proseguire la lettura con Summer Knight e Death Masks. Sarebbe ora, tuttavia, di fare la piacevole scoperta che Jim Butcher ha imparato a scrivere meglio di prima, perché l’attesa del miracolo sta cominciando a diventare un pelino noiosa.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 20/04/2011 in Letteratura, Uncategorized

 

Tag: , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: